Il risveglio 🤫

Esiste qualcuno che possa dirci che cosa dobbiamo fare? Da piccoli sembrava tutto più semplice anche se la natura e l’inesperienza e la voglia di andare contro i suggerimenti e gli ordini ci dava l’impressione che solo noi avevamo ragione, che solo noi eravamo nel giusto anche se eravamo solo noi a volerlo e a valutarlo tale. Nessuno ci fermava e non servivano conferme. Lo volevamo e andavamo diritti, senza girarci indietro. Ora ambiamo alla possibilità che sopra il comodino viva l’omino delle risposte che ad ogni richiesta di aiuto egli possa parlare e darci la risposta ai nostri pensieri. Non servirebbe neanche parlare perché lui è sempre in ascolto.

Sto crescendo, è una delle prime volte che me ne accorgo e riesco a volte ad andare a letto contenta di quello che sono ma in me c’è sempre la costante curiosità di vedermi tra 2 giorni o 2 mesi o 2 anni.

A volte mi vedo con una chitarra nuova, perché la mia anzianotta che mi segue da 24 anni non ha voglia di stiracchiare le corde e riprovarci un po’, ma aspetta di risentire gli stessi accordi provenienti da qualche sua collega.

Mi vedo in sella alla mia Splendida, una gravel tutta pepe e leggerezza che non vede l’ora di esplorare nuovi confini e percorsi Cechi.

Mi vedo col pancione. Non molto tempo fa ho pensato di affrontare il passo anche da sola. Ho preso informazioni su centri qui a porta di mano ma anche fuori porta, sui costi e i vari metodi. Credo che l’unico passettino che mi mette un po’ di timore è quello di ritrovarmi a scegliere i potenziali tratti di mio figlio. Poi appoggio la testa sul cuscino e mi addormento pensando che se mai dovesse capitare, anche per me sarà nel modo più naturale possibile.

Mi vedo qui con te, nei sogni scritti insieme, nella possibilità che ci stiamo dando, nei giorni che ci vedranno finalmente vicini senza un aereo che ci separerà dinuovo.

Mi vedo sola, perché le cose belle e desiderate non sono state scritte per me, perché mi devo abituare alla mia scelta, perché fidarsi e aspettare non è facile.

Ecco Omino del Comodino, ora è il tuo turno! Sono tutta orecchie..

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...