Rampa di lancio.

Non c’è niente di entusiasmante in quello che ti posso offrire. C’è la quotidianità, una cosa che non ci apparteneva fino a poco tempo fa. Prima c’era un messaggio, ora c’è la carezza fugace tra scolare la pasta e cambiare la lettiera del mini coniglio. C’era un bacio faccina di inizio giornata, ora un leggero tocco di labbra prima di andare via. C’era la voglia di immaginarci assieme, siamo vicini ora alla ricerca di contorni che combaciano. Parliamo poco, le attese sono lunghe e incomprensibili. Descrivi di te una versione che non conosco a cui non posso accedere perché troppo insicura, io. Sembri così semplice ma in realtà il tuo riscatto ti porterà inconsapevolmente a farmi male. Contro ogni pronostico e stile di vita precedente, ti sei annullato perché pensavi ne valesse la pena, ora è il tuo turno. So come andrà a finire, tuo malgrado. Non sono seghe mentali, è la realtà.

Non mi chiedere niente, so che leggerai ma come al solito, coglierai l’informazione che ti serve, per rivenderla in futuro al banco giustificazioni.

27.9.2020

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...