Quando si e’ piccoli…

Si e’ piccoli quando le cose vengono interpretate con semplicita’ perche’ non si conosce la verita’.
Si e’ piccoli quando aggiungi zucchero alla gazzosa per vedere come le bollicine improvisamente impazziscono e salgono fino all’orlo del bicchiere e fai questo perche’ tuo zio lo fa, forse perche’ si diverte anche lui o semplicemente perche’ ha senso imitare uno grande anche se poi scopri, quando non sei piu’ piccolo, che la sua si chiamava crisi di astinenza.
Si e’ piccoli quando, scrivi la letterina a Babbo Natale, ignorando che la realta’ e’ diversa e che non arrivera’ niente di quello che hai scritto e che quelle righe verranno cancellate presto dalla memoria e dalla tua presenza, ma aspetti fino all’ultimo che lui arrivi comunque.
Si e’ piccoli quando credi che poi passera’, che le discussioni e le urla dei grandi passano come passa la notte e poi domani a colazione, aprendo la porta della cucina la famiglia sara’ riunita come quella del Mulino Bianco, ci sara’ caldo e ti siederai accanto a tuo padre e riceverai un abbraccio.
Si e’ piccoli quando la realta’ parallela che ogni bambino disegna accanto a quella reale continua a farti addormentare serenamente la notte, aspettando che qualcuno venga a rimboccarti le coperte e a leggerti una fiaba.
Si e’ piccoli quando continui ad addormentarti serenamente la notte, tenendo le mani sulle orecchie per non sentire le voci alte che provengono dalla stanza dei grandi e che non sei tenuto ad ascoltare, ma sentirle e’ inevitabile.
Si e’ piccoli quando, cresci, facendo finta che sarai migliore e che costruirai la tua vita e la tua famiglia come quella della pubblicita’ anche se non saprai mai veramente cosa accadra’ dopo i 30 secondi.
Si e’ piccoli quando, cresci, e cerchi di addormentari continuando a tenere le mani sulle orecchie perche’ questa volta le urla provengono da te e si sente sempre l’eco, ma continui a pensare che domani a colazione ci sara’ il tepore ad accoglierti, un buon profumo del caffe’ e qualcuno disposto ad abbracciarti.
Si e’ piccoli anche quando non si e’ piu’ piccoli e le cose che ti accadono e che vedi ti invitano a non fidarti e a prendere una decisione ma non sai come fare.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...